A.S. 2018-2019

Laboratori di matematica

L’approccio geometrico di Leonardo da Vinci per avvicinarsi ai concetti di area e di equivalenza

Non tutti sanno che Leonardo si occupò anche di matematica e in particolar maniera di geometria; questa ci appare oggi per lo più intuitiva, dinamica, basata su immaginazione e creatività, poco legata a formule e quindi, per tutti questi aspetti, particolarmente adatta e proponibile a ragazzi della scuola del primo ciclo.
Ispirandoci alle idee del grande genio sono state ideate attività didattiche volte ad accompagnare i ragazzi a riflettere su questioni prettamente geometriche legate al concetto di superficie e di equivalenza, attraverso la manipolazione di materiali costruiti seguendo direttamente i disegni presenti sul Codice Atlantico e utilizzando la tecnica delle “quadratura in moto” che permette, di trasformare figure di forma qualsiasi in un rettangolo per il quale sia semplice calcolare l’area.
Verrà poi presentato un gioco che abbiamo chiamato “Ludi Geometrici”, prendendo anche in questo caso spunto da un’idea di Leonardo mai realizzata: esso consiste dapprima nel comporre bellissime figure usando opportune forme geometriche di plexiglass; quindi sostituendo alcune di queste con altre equivalenti, si arriverà ad ottenere altre figure, equivalenti a quella di partenza, delle quali sia possibile trovarne l’area.
In ogni attività comunque non sarà mai tralasciato un certo rigore formale adatto alla maturazione cerebrale dei ragazzi a cui ci si rivolge: le conclusioni sulle equivalenze determinate dovranno sempre essere giustificate adeguatamente non perdendo mai di vista uno degli obiettivi fondamentali che occorre perseguire in ogni attività di natura matematica ossia lo sviluppo di un pensiero razionale.
Infine, dopo aver formalizzato le caratteristiche essenziali delle figure leonardesche, si vorrà ulteriormente stimolare la creatività dei ragazzi invitandoli a disegnare nuove figure da loro inventate al fine di essere quadrate costruendo inoltre tutto il materiale necessario per effettuare tale operazione.
La grandezza di Leonardo può sicuramente ispirare diverse attività interdisciplinari che potrebbero anche favorire l’avvicinamento alla matematica per via “laterali” specialmente per coloro che non hanno mai troppo gradito la disciplina; ci riferiamo alla possibilità di fare riflessioni sulla lingua da lui utilizzata, che motivino all’uso di buone pratiche nello studio della lingua italiana con particolare riferimento alla comprensione del testo. Oppure grazie alla bellezza inconfutabile delle sue figure geometriche si costaterà che sarà molto piacevole ridisegnarle; inoltre si potranno individuare elementi caratterizzanti tali figure che permetteranno di trovare analogie con altri pittori che si sono occupati di disegno geometrico (ad esempio Escher).

Il laboratorio prevede 4 incontri in presenza, presso l’aula T1 dell’edificio Sogene, Via della Ricerca Scientifica:

  1. Mercoledì 7 novembre 2018 ore 16.00 – 18:30
  2. Mercoledìì 14 novembre 2018 ore 16.00 – 18:30
  3. Mercoledì 21 novembre 2018 ore 16.00 – 18:30
  4. Mercoledì 28 novembre 2018 ore 16.00 – 18:30.

Ai docenti partecipanti è richiesto di sperimentare, direttamente nelle proprie classi, attività didattiche ispirate alle idee presentate nel corso. Una sintesi di tali attività potranno poi essere presentate in una sola delle seguenti occasioni:
1) l’8 maggio 2019 proprio dagli studenti, che accompagnati dai propri docenti (volendo anche dai propri famigliari), avranno dunque l’opportunità di vivere un’esperienza sicuramente emozionante;
2) il 15 maggio 2019, alla presenza dei soli docenti coinvolti che avranno l’opportunità di avviare un confronto ed un dialogo costruttivo.

Ai docenti che hanno partecipato ai 4 incontri di formazione e ad almeno una delle due giornate finali, nella quale presenteranno o faranno presentare le attività svolte in classe (è consentita al massimo un’assenza), verranno riconosciute 30 ore di formazione.
Ai docenti che hanno partecipato ai 4 incontri di formazione e ad almeno una delle due giornate finali, senza presentare alcuna relazione finale, verranno riconosciute 20 ore di formazione (è consentita al massimo un’assenza).

La quota da versare per iscriversi al corso è di 50 euro che possono essere pagati mediante bonifico bancario o mediante Carta del Docente. Gli iscritti che seguiranno regolarmente il corso riceveranno le dispense didattiche con la sintesi delle attività svolte, un materiale didattico in regalo ed il diploma di riconoscimento delle ore di formazione conseguite.
Per partecipare al corso occorre entrare con le proprie credenziali nella piattaforma S.O.F.I.A (http://www.istruzione.it/pdgf/), cercare il corso di formazione nominato L’approccio geometrico di Leonardo da Vinci per avvicinarsi ai concetti di area e di equivalenza (Iniziativa formativa Id. 21082, Edizione ID 31224) ed effettuare l’iscrizione. Coloro che intendono pagare con la carta del docente, può inserire direttamente il codice del buono da euro 50 generato precedentemente. Coloro che intendono invece pagare con bonifico, effettueranno ugualmente l’iscrizione sul portale S.O.F.I.A; successivamente, per completare l’iscrizione, effettueranno un bonifico di euro 50 intestato all’Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, codice IBAN: IT 26 X 02008 05168 000400695175, causale: “Dipartimento di matematica: Iscrizione corso di formazione: L’approccio geometrico di Leonardo da Vinci”.
Tutti gli iscritti, a prescindere dalla modalità di pagamento, dovranno compilare il modulo allegato alla presente ed inviarlo contestualmente alla procedura d’iscrizione effettuata sul portale S.O.F.I.A all’indirizzo di posta elettronica: montoro@mat.uniroma2.it. Tutti gli iscritti riceveranno email di conferma di avvenuta iscrizione.
Per garantire una buona riuscita dei laboratori, saranno prese in considerazione solo ed esclusivamente le prime 40 iscrizioni.
 

Questo è l’elenco dei docenti che hanno seguito il corso e realizzato una presentazione delle attività svolte nelle loro classi nella giornata conclusiva di maggio 2019.

Materiale didattico del corso:
1. materiale dei primi due incontri
2. materiale terzo e quarto incontro